Candelo

Bisagno, ok prove in scala scolmatore

Nella stazione idrometrica sperimentale di Santhià (Vercelli) si sono concluse in modo positivo le prove in scala dello scolmatore sul torrente Bisagno, un'infrastruttura che, una volta realizzata, contribuirà a mitigare il rischio idrogeologico della città di Genova dalle alluvioni. "Siamo molto soddisfatti dell'esito del test, che ha confermato la corretta impostazione del progetto - dichiara l'assessore alla Difesa del suolo della Regione Liguria, Giacomo Giampedrone - a questo punto attendiamo il parere del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici: dopo questa fase si potrà quindi bandire la gara per l'assegnazione delle opere, un momento fondamentale lungo la strada per la sicurezza della nostra città". Lo scolmatore, 6,5 chilometri con una portata d'acqua di 450 metri cubi, permetterà di alleggerire il Bisagno scaricando in mare parte delle acque di piena, limitando il deflusso nel tratto cittadino alla sola portata compatibile con la sezione del torrente, recentemente adeguata.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie